27 febbraio 2018

The Voice – Sanremo

Il premio The Voice – Sanremo nasce dalla volontà di alcuni produttori musicali amanti della musica di premiare ogni anno a Sanremo, in occasione della settimana del Festival della canzone italiana, un cantante che abbia lasciato il segno nel panorama della musica italiana.
La prima edizione ha visto come vincitore Al Bano che all’interno della manifestazione Sanremo Music Award presentata da Mercedes Henger, ha ritirato il premio dalle mani dei due ideatori: Simone Grillo e Francesca Grigolin.
Il premio consiste in un opera dello scultore Grillos, dipinta a mano con i colori ArteMuri del gruppo Grigolin, sponsor dell’intera manifestazione.

 

ALBANO-1

 

 

ALBANO VINCE IL PREMIO “THE VOICE” AL “SANREMO MUSIC AWARDS”

Dopo 16 anni Albano torna ospite della nota manifestazione a ritirare il Premio “The Voice”
Albano la sua prima apparizione al Sanremo Music Awards la fece a Mosca, al Cremlino, nel lontano 2001, insieme a Lucio Dalla, Antonello Venditti, Matia Bazar, Toto Cutugno, Francesco Baccini, Marco Masini, Tony Esposito, Amedeo Minghi, Pupo e tanti altri, Più di 35 Artisti italiani sul prestigioso palco del Cremlino alla presenza di Putin. Per l’occasione ci fu la mondovisione, la diretta di “Quelli che il calcio”, la diretta di “Striscia la notizia” con Enzo Iacchetti e di tutti i TG (Rai e Mediaset). Quest’anno a distanza di 16 anni ritorna ospite della famosa Kermesse premiato dal noto scultore Grillo’s, che gli dona una sua scultura in rappresentanza del “Sanremo Music Awards”, a Sanremo, in concomitanza del Festival della Canzone Italiana, dove Albano ha presentato un brano di Maurizio Fabrizio “Di Rose e di Spine”.

 

Unknown

 

Un premio alla Voce

Albano da sempre è considerato un cantate melodico con una voce grandiosa ma non ha mai ricevuto un premio specifico per questo, il Sanremo Music Awards invece ha voluto sottolineare questa sua caratteristica che lo contraddistingue dandogli proprio il premio “The Voice”.
Al Festival dell’Ariston il cantante di Cellino San Marco è stato escluso ma si è rifatto gli occhi con il premio dello scultore Grillo’s; una scultura in bronzo di colore rosso, tanto per dare una nota scaramantica alla situazione, che gli è servita per ripartire alla grande e già pronto per la prossima edizione del Festival.
Intanto il Sanremo Music Awards, che gira il mondo ad organizzare manifestazioni, già pensa di organizzare alcuni suoi concerti in qualche location estera dove sarà presente, coniando la formula sempre vincente di Food, Moda e Musica. La prossima tappa sarà Dubai, in preparazione per il mese di Giugno.2017.

Fonte: https://diffusionimusicali.altervista.org

Da Ponte della Priula a Sanremo. Grillo e Grigolin consegnano il premio alla carriera ad Al Bano

 

Ponte-Albano-Grillo-Grigolin   

Un finale col botto per la 67esima edizione del festival di Sanremo, che ha coinvolto anche alcuni volti noti del Quartier del Piave. Parliamo della famiglia Grillo e del gruppo Grigolin di Ponte della Priula di Susegana.

Al termine delle esibizione canore al teatro Ariston, la festa è continuata, per tutte le serate, a Villa Ormond, la casa del dopo-festival di Nicola Savino e Laura Pausini, uno spazio allestito e coordinato proprio dal nostro Simone Grillo (nella foto, al centro). Testimonial d’eccezione di queste serate è stata l’attrice Mercedes Henger (nella foto sotto).

Ed è proprio qui che è stato possibile consegnare il premio “the Voice” alla carriera ad Albano “Al Bano” Carrisi (nella foto, a sinistra) il quale, dopo essere stato all’arena di Massimo Giletti, ha trascorso il pomeriggio nelle sale di villa Ormond in compagnia di Simone Grillo, per raccontare la sua storia e la sua vita davanti alle telecamere.

Ponte Mercedes HengerIl progetto nasce dall’intuizione di Simone Grillo, esperto d’arte e coordinatore di molti eventi che si sono svolti nella settimana del festival e che ha voluto premiare con un premio alla carriera uno degli interpreti più famosi della canzone italiana. Ma sua è anche l’idea di unire con originalità, l’arte ai colori. Si tratta infatti di un’opera dell’artista trevigiano Salvatore Grillo, meglio conosciuto come “Grillos lo scultore della bellezza”.

L’opera eseguita con una tecnica originale come la majestite raffigura un tema molto caro al cantante Sanremese: la donna, dipinta con dei colori davvero insoliti, ovvero colori per l’edilizia della linea arte muri del gruppo Grigolin.

Il mitico Al Bano davanti alle telecamere è stato felicissimo di ritirare il premio consegnatogli da Francesca Grigolin (nella foto, a destra), responsabile del gruppo, e dal curatore Simone Grillo che ha reso possibile l’Intera operazione.

Fonte: Alberto Pezzella © Qdpnews.it

 

IMG_0179

 

IMG_0167

 

mercedez henger

mercedez henger